06.02.22 17:30 {Evento terminato}

Pricipio Attivo Teatro in Mio nonno e il mulo – Teatri di Confine

Teatro ragazzi

272962283_4914754321912477_2992572618390599878_n

scritto e interpretato da Giuseppe Semeraro
regia Paola Leone
ispirato a un racconto di Vasilij Grossman

Un testo ispirato al racconto La strada di Vasilij Grossman e al racconto del nonno dell’autore ferito e fatto prigioniero in guerra. “Mio nonno e il mulo” racconta di un adolescente e del suo amato mulo. Prima il mulo e poi il ragazzo, diventato adulto, sono arruolati e spediti al fronte, le loro vite e i loro destini si separano, ma assistono e vivono, senza mai incontrarsi, la stessa folle tragedia.
La guerra è rievocata attraverso i ricordi di un nonno, ma soprattutto attraverso gli occhi di un mulo che più degli uomini non riesce a capire le ragioni di una guerra e di quella follia tutta umana che mette gli uomini gli uni contro gli altri. È attraverso gli occhi di un mulo, della sua innocenza, del suo stupore che guardiamo alla guerra e solo attraverso questa imprevedibile prospettiva riusciamo a cogliere con maggiore profondità tutta la stupidità e il dolore di una guerra.
Adatto dagli 8 anni.

La rassegna Teatri di Confine è promossa e realizzata da Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Comune di Livorno, in collaborazione con la compagnia L’Orto degli Ananassi e la compagnia Pilar Ternera.

biglietti

intero € 7 – ridotto € 5

info e prenotazioni tel 05861864087 – cell. 3479708503 – info@nuovoteatrodellecommedie.it

Ti piace questo post?


Con il sostegno della Regione Toscana