14.03.16

La settimana al Nuovo Teatro delle Commedie

Teatro ragazzi, aperitivo, comico d’autore

Giovedì 17 alle ore 20 serata 5&5 con l’aperitivo di Pilar, il bar nel teatro, e a seguire il concerto del gruppo livornese Crosswise Decay. Alle ore 20 inizierà la serata con l’aperitivo con cocktail old style e buffet di stagione. Alle ore 21.30 concerto del gruppo di giovanissimi livornesi Crosswise Decay. I Crosswise Decay sono un gruppo hardcore punk melodico di Livorno (o almeno ci provano). Formatisi nel 2012, dopo varie esperienze dal vivo avute col progetto precedente (non molto divertenti), i Decay presentano canzoni loro, ispirandosi a gruppi quali: NoFX, No Use For a Name, Lagwagon, Duff, Green Day, The Decline, Belvedere, Propagandhi, A Wilhelm Sceam.
Ingresso concerto gratuito.

Venerdì 18 ore 21.30 serata con la rassegna di comico d’autore con i Burloni in “Dove tutto ebbe inizio…o era la fine?!?”. Dopo vent’anni torna al Nuovo Teatro delle Commedie la compagnia de I BURLONI con “Dove tutto ebbe inizio…o era la fine?!?”.Con (purtroppo per voi): Alberto Giorgetti, Enrico Pompeo, Leandro Ricciardi, Alessio Traversi. Oggi avrete la possibilità di conoscere o di rivedere, se siete masochisti, un gruppo che da oltre 20 anni fa spettacoli, contro il parere di chi li guarda, un gruppo che si è sempre caratterizzato per un’attenzione ai più deboli, agli sfruttati, all’area del disagio insomma, visto che ne fa parte ed è emarginato anche lì. Lo spazio d’interesse de I Burloni riguarda anche la nostra storia, ma solo gli episodi più oscuri, le vicende meno conosciute, così che sia più difficile accorgersi della loro ignoranza, per raccontare l’eterna lotta tra il Bene ed il Male, tra il Potere e la Libertà, tra la Regola e l’Eccezione, insomma tra Livorno e Pisa…Merda.
Ingresso 5 euro. 

Sabato 19 alle ore 22 altra serata della settimana con la rassegna di comico d’autore con Matteo Cesca in “È bravo ma non si applica”. Matteo ha appena compiuto 30 anni, un’età dove si fanno i grandi bilanci della vita, e si accorge che tante cose sono cambiate ma quel “è bravo, ma non si applica” è rimasto. Lo spettacolo è un lungo monologo, dove Matteo da una parte ci racconta chi è e come sono stati questi 30 anni, i ricordi, un’infanzia che condiziona sempre molto, l’influenza degli adulti, la famiglia, l’educazione e i primi campeggi, ma non solo. A 30 anni forse è l’ora di applicarsi, di andare oltre e impegnarsi in qualcosa. Tutto è costantemente in bilico tra il ricordo passato, ciò che siamo, e lo sguardo verso il futuro, ciò che forse, saremo. Una comicità mai volgare e sempre sorprendente, battute esilaranti e originali, immagini inaspettate e visioni sempre in equilibrio fra il sogno e la realtà.
Ingresso 10 euro.

Domenica 20 alle ore 17 torna al NTC il teatro ragazzi dedicato ai più piccoli con Pilar Ternera in “Una storia” dalla fiaba “Hansel e Gretel” dei fratelli Grimm, con la regia e testo di Francesco Cortoni, in scena Alessia Cespuglio. Un taglialegna, sua moglie, i due fratellini e una strega raccontati da una sola attrice attraverso pochi oggetti e gesti precisi per dar forza alle parole e alla loro forza evocativa. Un racconto intenso e poetico per tutti i bambini.
Ingresso 7 euro. 

Prevendite disponibili online su www.nuovoteatrodellecommedie. it, o prenotazioni al numero 0586 1864087 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 14.

Ti piace questo post?


Con il sostegno della Regione Toscana